La muffa sui muri: un problema importante

Posted by on Mag 2, 2016 in Consigli di Fersol | 2 comments

La muffa sui muri: un problema importante

La muffa sui muri è una brutta scoperta…

Il problema della presenza e della eliminazione dell’umidità dai muri è sempre stato uno dei punti cruciali nella pratica della manutenzione degli edifici. I muri di casa, infatti, sono spesso colpiti dall’umidità e questo è un fenomeno molto diffuso che affligge sia le costruzioni vecchie e sia le costruzioni più recenti. Questo problema legato ad una forte umidità trasforma il muro, mettendo in evidenza sia un danno estetico, sia un danno statico, perché sulle pareti si forma la muffa. Inoltre è risaputo che la muffa sui muri e sulle pareti è molto dannosa anche per la salute dell’uomo.

Prima di tutto è necessario spiegare che cos’è questa muffa.

La muffa è composta da microorganismi, che sono abituati ad alimentarsi con i contenuti organici delle pitture e con l’acqua presente nell’intonaco. Quando cominciano a riprodursi eccessivamente, emettendo spore che si propagano lentamente nell’ambiente. Queste sostanze, purtroppo, però, come già accennato in precedenza, sono nocive per la salute
Queste spore di dimensioni microscopiche, che vanno da 1 fino a 300µm, passano anche negli armadi,  sui tessuti, sui materassi, sui vestiti, sulla biancheria, sui cibi e verranno continuamente respirate dalle persone che vivono all’interno di queste pareti.

Dai vari studi medici si è scoperto che la presenza eccessiva di queste sostanze tossiche negli ambienti in cui vivono le persone ha portato gravi insufficienze respiratorie, asme bronchiali, moltissime allergie di vario genere. Appare subito evidente che questo non può essere considerato un problema marginale.

Gli ambienti più soggetti alla formazione di queste muffe sono quelli in cui c’è un’alta presenza di umidità e con una temperatura nelle stanze intorno ai 15-16° C, portando alla presenza di condensa sui vetri e, addirittura, sui pavimenti. Tutto questo, con il passare del tempo porteranno alla formazione di chiazze di muffa non solo antiestetiche, ma anche pericolose per l’uomo quando vengono inalate. Le parti dell’edificio ad essere maggiormente colpite sono quelle a nord, mentre quelle nelle stanze sono posizionate tra gli angoli delle pareti e il soffitto.

Appare quindi evidente l’importanza di una progettazione seria e corretta sia per gli edifici di nuova costruzione, sia per i lavori di ristrutturazione che oggi diventano aspetti importanti di cui si deve assolutamente tenere conto per avere un’adeguata riqualificazione energetica.

 

mur-2-600-x-450

2 Comments

  1. La foto a corredo dell’ articolo descrive perfettamente al 100% la mia situazione. Mi hanno proposto Depron da 6 mm ma come va messo in opera? La pittura si è distaccata fino ad 1,50mt di altezza dal pavimento.

    • Noi consigliamo una barriera chimica per bloccare umidità di risalita. Il depron non lo utilizziamo in quanto non risolve i problemi di umidità di risalita. Se desidera un preventivo di barriera chimica e rifacimento degli intonaci ammalorati con intonaci impermeabili e traspiranti ci contatti pure. Siamo a disposizione.

Rispondi