Isolare significa risparmiare soldi

Posted by on Mag 4, 2015 in Agevolazioni fiscali | 0 comments

Isolare significa risparmiare soldi

 

Oggi si può risparmiare sotto il profilo energetico fino al 90%, soprattutto sul costo del riscaldamento. Gli interventi sugli edifici già esistenti infatti possono ridurre i consumi. Con l’aumento dell’isolamento termico, infatti, si risparmia il denaro sufficiente da ripagarsi l’investimento effettuato. Il tempo di ritorno può essere inteso come l’investimento monetario iniziale diviso il risparmio annuo dovuto all’isolamento termico aggiuntivo, al netto delle imposte. Inoltre si può godere delle agevolazioni fiscali e degli incentivi previsti dal Governo per favorire il risparmio energetico.
La fibra di cellulosa è l’isolante naturale più consigliato per qualità ecologiche, prestazioni ed economicità. Questo materiale si presenta a fiocchi prodotti con carta di giornale riciclata (che costituisce circa l’80% del fiocco), poi vengono trattati con sali borici per renderli ignifughi e non attaccabili dagli insetti. Di norma è il fornitore che provvede a insufflare la fibra di cellulosa nell’intercapedine della parete con apparecchiature adatte all’intervento.
La Legge di Stabilità 2015, pubblicata in Gazzetta ufficiale del 29 dicembre 2014, ha prorogato di un anno (2015) le aliquote massime degli sconti fiscali su ristrutturazioni edilizie (50% che scenderà al 36% nel 2016) e riqualificazione energetica delle abitazioni (65%, esteso anche alle caldaie a biomasse).

wood-482288_1280
Questi, e molti altri benefici trasformano il costo sostenuto per la riqualificazione energetica in un vero e proprio investimento sull’immobile. Inoltre la riqualificazione energetica porta ad un aumento del valore dell’immobile che passerà dalla classe energetica iniziale ad una ad efficienza superiore, accrescendo nel contempo il confort abitativo (più caldo, più fresco, più silenzio, maggiore sicurezza, niente umidità).

Rispondi